person_outline
search
  • Enologia
  • Pubblicazione del

La gestione delle barrique

Superati i decenni di entusiasmo per i vini caratterizzati da note boisè e vanigliate dominanti e  acquisite le necessarie conoscenze scientifiche sulle relazioni tra il vino, il contenitore e il legno, oggi assistiamo a un uso più maturo e razionale delle barrique.

La maturazione in legno deve essere considerata in tutta la sua complessità una vera e propria tecnologia, da applicare tenendo sotto controllo fattori diversi, che non si esauriscono nella scelta del legno con le sue diverse provenienze e tostature, ma continuano nella gestione di cantina del vino e dei fusti.

Seguendo il percorso di una barrique dal suo ingresso in cantina fino alla sua dismissione, abbiamo focalizzato l’attenzione sulla sua gestione, con lo scopo di identificare e schematizzare quei fattori che consentono di minimizzare i rischi e ottenere il meglio dalle proprietà fisiche e chimiche dei contenitori in legno. In questo “viaggio della barrique” ci siamo fatti aiutare da Stefano Di Blasi (nella foto), agronomo e consulente enologico toscano specializzato nella produzione di fine wines per i mercati anglosassoni.

PER CONTINUARE A LEGGERE DEVI EFFETTUARE IL LOGIN E SCARICARE IL PDF MILLEVIGNE 3/2019 dall'area DOWNLOAD

Scarica la rivista in formato PDF cliccando qui e scegliendo la voce DOWNLOAD in alto a destra. In questa sezione troverai tutti i numeri di Millevigne in formato PDF. Se non sei abbonato dovrai sottoscrivere un abbonamento annuale.

footer vignaioli
Privacy Policy Cookie Policy
×