person_outline
search

Imprese vitivinicole tra rapporti famigliari e team building

Nelle realtà aziendali caratterizzate da relazioni familiari, che tipo di team è utile costruire? 

I dati dell’ultimo Osservatorio AUB, promosso da AIdAF (Associazione Italiana delle Aziende Familiari), dal gruppo UniCredit, dalla Cattedra AIdAF-Alberto Falck di Strategia delle aziende familiari dell’Università Bocconi, parlano chiaro: le imprese familiari costituiscono la spina dorsale dell’economia italiana e, in particolare, le realtà di questo tipo con un fatturato superiore a 20 milioni di euro, rappresentano il 65% del totale delle aziende italiane. 

Inoltre, esse crescono più di altre tipologie di aziende (+47,2% negli ultimi dieci anni, contro il 37,8 delle altre imprese) creando occupazione (+20,1% negli ultimi sei anni), registrano una redditività più alta (ROI al 9,1% nel 2016, contro il 7,9% di altre forme societarie) e hanno un rapporto di indebitamento più basso.

In generale, sotto questo aspetto, il contesto italiano è in linea con quello europeo, ma si evidenzia una tendenza distintiva: le famiglie imprenditoriali italiane ricorrono molto meno a manager esterni e il 66% ha tutto il management composto da componenti della famiglia.

PER CONTINUARE A LEGGERE DEVI EFFETTUARE IL LOGIN E SCARICARE IL PDF MILLEVIGNE 4/2019 dall'area DOWNLOAD

Scarica la rivista in formato PDF cliccando qui e scegliendo la voce DOWNLOAD in alto a destra. In questa sezione troverai tutti i numeri di Millevigne in formato PDF. Se non sei abbonato dovrai sottoscrivere un abbonamento annuale.

footer vignaioli
Privacy Policy Cookie Policy
×