person_outline
search

1994 a Clavesana, i giorni dell'alluvione

La cantina sociale diventa presidio per i soccorsi e accoglie chi ha perso tutto

Ha lo sguardo fiero di chi nella vita guarda sempre avanti e con coraggio, Giovanni Bracco. E’ uno di quegli uomini di una volta, di quelli di cui forse hanno buttato via lo stampo: così serio e riservato che mentre lo guardi incute anche un po’ di soggezione. Ma quando gli chiedo di raccontarmi gli avvenimenti del 5 novembre 1994 colgo tutta la sua umanità nel dolore che per un istante, nonostante il tempo trascorso, gli attraversa ancora il volto e gli occhi, che all’improvviso diventano lucidi.

Classe 1949, Giovanni è nato a Clavesana. Appartiene visceralmente a questo lembo di terra, a queste colline, ai vigneti che le accarezzano con i loro filari pettinati, alle persone che qui sono vissute e che hanno dedicato la vita a coltivare questa parte di Langa.

PER CONTINUARE A LEGGERE DEVI EFFETTUARE IL LOGIN E SCARICARE IL PDF MILLEVIGNE 4/2018 dall'area DOWNLOAD

Scarica la rivista in formato PDF cliccando qui e scegliendo la voce DOWNLOAD in alto a destra. In questa sezione troverai tutti i numeri di Millevigne in formato PDF. Se non sei abbonato dovrai sottoscrivere un abbonamento annuale.

footer vignaioli
Privacy Policy Cookie Policy
×