person_outline
search

Lo stop precoce alla botrite passa dai terpeni

I.P. Millevigne promozione


3Logy di Sipcam Italia: l’antibotritico della casa italiana contiene timolo, geraniolo ed eugenolo, sostanze terpeniche naturali che si mostrano efficaci nel contenimento della botrite della vite fin dalle sue primissime infezioni.

Al contrario delle primavere precedenti, caratterizzate tendenzialmente da scarsa piovosità e da temperature miti, la stagione 2019 ricorda da vicino il 2013, quando reiterate piogge e ritorni di freddo attraversarono l’Italia complicando non poco la vita degli agricoltori. Fra questi, i viticoltori si trovano quest’anno a fronteggiare un meteo altamente predisponente le patologie fungine, fra le quali la muffa grigia, o Botrytis cinerea.

Da alcune recenti ricerche, inoltre, si è evidenziato come siano soprattutto le primissime infezioni latenti che entrano durante la fase di fioritura ad aprire le porte ai danni sui grappoli che caratterizzeranno poi l’estate fino alla raccolta.

Necessario quindi adottare strategie preventive di difesa dalla botrite, agendo proprio quando questa meno si faccia notare, cioè quando entra in forma latente durante la fioritura, attendendo solo le condizioni ottimali per palesarsi (invaiatura). Proprio in tal senso, il panorama degli antibotritici disponibili si è recentemente ampliato grazie all’arrivo di 3Logy, formulato a base di sostanze aromatiche come timolo, geraniolo ed eugenolo, terpeni presenti in natura che si mostrano efficaci nel contenimento della botrite della vite. Tali molecole sono esenti da residui. In diverse prove di pieno campo, 3Logy di Sipcam si è mostrato particolarmente efficace quando impiegato precocemente, cioè nel periodo di fioritura. Il suo meccanismo d’azione è originale e di tipo “multisito”, giocando quindi un ruolo fondamentale anche in termini di strategie antiresistenza. 3Logy è infatti in grado di esercitare un’azione diretta nei confronti del micelio, inibendone la successiva germinazione dei conidi. Il tutto, accompagnato da una perfetta selettività verso la coltura (i terpeni sono sostanze naturalmente presenti anche nelle bucce degli acini), da un eccellente profilo tossicologico e residuale, tanto da non richiedere gli usuali limiti di residuo sovente presenti nelle etichette dei prodotti fitosanitari.

A esaltare l’efficacia di 3Logy è inoltre la formulazione particolare messa a punto da Sipcam Italia, forte di un solido know-how proprio in termini di formulazioni sicure, efficaci e innovative. I tre terpeni sono infatti microincapsulati in una membrana lipoproteica che ne promuove la sospensibilità nel mezzo acquoso senza ricorso a specifici solventi. Da tali capsule, le tre sostanze attive verranno quindi rilasciate gradualmente in modo progressivo e modulato nel tempo, soprattutto in corrispondenza di ritorni di umidità, come per esempio accade dopo le piogge. Ciò prolunga da un lato l’efficacia del trattamento stesso, rallentando la degradazione di timolo, geraniolo ed eugenolo, concorrendo dall’altro a liberare le tre sostanze attive proprio quando esse più servono, ovvero quando le condizioni esterne siano favorevoli proprio alla botrite.

3Logy è pertanto da considerarsi un prodotto “intelligente”, progettato appositamente per inserirsi fra le soluzioni fitosanitarie disponibili, incontrando al contempo sia le esigenze di efficacia dei viticoltori, sia le richieste della filiera di contare su prodotti finali sostenibili anche dal punto di vista residuale e ambientale. Ma vi è di più. Sebbene le infezioni di botrite possano anche essere controllate nelle fasi successive primaverili ed estive, le primissime infezioni latenti possono arrecare danni che si potranno misurare solo all’analisi post-raccolta. Nell’uva la botrite potrebbe infatti rilasciare alcuni metaboliti sgraditi, come per esempio l’acido gluconico. Sebbene l’uva possa risultare quindi perfetta alla vista, essa potrebbe non esserlo all’analisi di laboratorio. Un problema che viene fortemente scongiurato proprio dalle applicazioni  di 3Logy in fioritura. Inserito quindi non a caso nei disciplinari di produzione integrata e biologica, 3Logy arricchisce significativamente le opportunità di difesa della vite dalla botrite, risultando efficace, eco-compatibile e sostenibile anche dal punto di vista della filiera vitivinicola.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Privacy Policy Cookie Policy
×