person_outline
search

Una prima volta a Cantina Terre del Barolo

Cantina Terre del Barolo: Confermato Paolo Boffa Presidente. Per la prima volta il Vice Presidente è una donna.

Nel segno della continuità ed una curiosa novità. La continuità: Paolo Boffa è stato confermato alla Presidenza della Cantina Terre del Barolo per il triennio 2019-2021. Una decisione presa alla luce dei risultati ottenuti nel suo primo mandato. Oltre alla nomina del Presidente, sono stati scelti gli altri sei componenti del Comitato Esecutivo e, tra questi, la gradita sorpresa di un vice presidente donna. Una “prima volta” che vede protagonista Rosa Oberto, che ha già fatto parte dell’Amministrazione della Cantina negli ultimi due mandati. Completano il gruppo i confermati Domenico Cagnasso, Elio Fenocchio e Luca Cogno, ai quali si aggiungono Livio Scavino (per la prima volta) e Pierangelo Ferretti.
Il Presidente Paolo Boffa analizza così il triennio 2016-2018: «Riassumo il triennio appena trascorso in due parole: rispetto e consapevolezza. Rispetto verso la carica di Presidente che ho ereditato da Matteo Bosco nel 2016: questo “timore” mi ha permesso di prendere le decisioni in modo molto ragionato, anche grazie agli altri componenti del Comitato.
Ricoprire questo ruolo in una cooperativa vuol dire anche essere consapevoli di rappresentare circa 300 Soci, con cui fare squadra. Questo aspetto per me è da sempre fondamentale. Capire e conoscere al meglio le persone aiuta Terre del Barolo a crescere. E il discorso vale anche nel rapporto con i dipendenti ed i consulenti, di cui ho sempre apprezzato l’onestà e la correttezza».

E spiega il motivo della sua ricandidatura: «Mi sono ricandidato perché credo che un solo mandato non sia sufficiente per capire a fondo una cooperativa come Terre del Barolo. Il tempo è importante in questo caso. E mi fa molto piacere essere stato rieletto Presidente, così da avere l’opportunità di continuare il mio lavoro in squadra.
Per me sarà speciale vedere terminati i lavori della nuova cantina da Presidente perché, in questo ruolo, sto vivendo questo cambiamento epocale, fin dai primi schizzi fatti a biro anche da me.
E si guarda al futuro in modo chiaro: «La nostra cooperativa sta facendo un buon lavoro per continuare ad essere protagonista nel mercato del vino, e la nuova cantina non sarà solo una bella e funzionale struttura, ma il “trampolino di lancio” per un salto che ci permetterà di affrontare in modo ancora più consapevole le nuove sfide del futuro, per valorizzare il prezioso territorio in cui viviamo. Auguro a tutti un buon lavoro di squadra e esorto a dare il massimo con semplicità e umiltà, come da anni fanno i contadini sulle colline delle Langhe».
Rosa Oberto, da sei anni nel CDA della Cantina, è pronta al nuovo ruolo di vice presidente: «E’ un’emozione particolare essere la prima donna eletta come vice presidente. Per me è un onore rappresentare le numerose donne socie della Cooperativa. Importante sarà lavorare di squadra con i colleghi del comitato, i soci, i dipendenti e tutti coloro che credono in Terre del Barolo».

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Privacy Policy Cookie Policy
×