person_outline
search

Lanciato ad Alba il “Wine Permanent Observer”

Un osservatorio permanente sul mercato vitivinicolo piemontese. I dati aiuteranno le scelte strategiche delle aziende vitivinicole.

E’ stato presentato lo scorso venerdì 26 ottobre, presso la sede di Confindustria ad Alba il “Wine Permanent Observer”, in breve WPO, l’Osservatorio permanente sul mercato vitivinicolo piemontese di Confindustria Cuneo e cofinanziato dalla Camera di Commercio.

Ai saluti del Direttore di Confindustria Cuneo, Giuliana Cirio, sono seguiti gli interventi di Patrizia Mellano (dirigente della Camera di Commercio di Cuneo), Andrea Ferrero (direttore del Consorzio di Tutela Barolo, Barbaresco, Alba, Langhe e Dogliani), Paolo Sartirano (Presidente della Sezione Vini di Confindustria Cuneo), Elena Angaramo (Responsabile Centro Studi Confindustria Cuneo), Giuseppe Dacomo (Istituto Umberto I), Paolo Nolasco (analista dati ExpNol Ltd).  

Obiettivo dell’iniziativa è quello di fornire alle aziende un efficace strumento di sviluppo, un supporto alle scelte strategiche, attraverso il monitoraggio della filiera. La raccolta e l’analisi dei dati produttivi e di mercato, nazionali e internazionali, potranno essere utilizzati per sviluppare efficaci iniziative di promozione e di valorizzazione dei vini piemontesi. I dati significativi che il WPO si occuperà di raccogliere e monitorare – e che per la prima volta verranno riuniti in un’unica piattaforma - riguardano i prezzi dei vini sfusi, la produzione, i prezzi dei vini sugli scaffali della Grande Distribuzione in Italia e all’estero, le superfici vitate, le quantità di vini in giacenza.

In un contesto sempre più dinamico e competitivo, in cui rispondere ai mercati in modo efficace e in tempi brevi può fare realmente la differenza, la disponibilità di dati puntuali e organizzati può rivelarsi un’arma strategica cruciale per la competitività del territorio.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Privacy Policy Cookie Policy
×