person_outline
search

C'è il nuovo Comitato Nazionale Vini: presidente è Zanardo

Il Ministro delle Politiche Agricole Gian Marco Centinaio ha emesso il decreto di nomina del Comitato Nazionale Vini Dop e Igp. Alla presidenza va il trevigiano Michele Zanardo, già vicepresidente, enologo libero professionista.

La notizia è salutata con favore dal mondo del vino perché il Comitato era scaduto alla fine del 2017, con molte procedure di modifica dei disciplinari dei vini a denominazione e indicazione geografica italiana in fase di attesa. Il nuovo organismo sarà in carica per tre anni.
Affiancheranno Michele Zanardo come membri del Comitato: Michele Alessi, Marco La Rocca e Luca Lauro in rappresentanza del Ministero delle politiche Agricole; Luigi Moio dell’Università Federico II di Napoli, Attilio Scienza dell’Università di Milano e Antonella Bosso del Centro di Ricerca per l’Enologia (Cra-Eno), in veste di esperti in materie tecnico-scientifico-legislative attinenti al settore della viticoltura ed enologia; Ottavio Cagiano de Azevedo, dg Federvini e Paolo Castelletti, segretario generale di Unione Italiana vini, in rappresentanza delle organizzazioni degli industriali vinicoli; Emilio Renato Defilippi in rappresentanza di Assoenologi; Alberto Mazzoni, alla guida dell’Istituto Marchigiano Tutela Vini, in rappresentanza dei consorzi volontari di tutela; Francesco Ferreri (Coldiretti), Palma Esposito (Confagricoltura) e Domenico Mastrogiovanni (Cia-Agricoltori Italiani), in rappresentanza delle organizzazioni agricole; Valentina Sourin (Legacoop agroalimentare) e Gabriele Castelli (Fedagri-Confcooperative)  in rappresentanza delle organizzazioni di rappresentanza e tutela delle cantine sociali e cooperative agricole; Rosanna Zari per l’Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali; Rosa Fiore, in qualità di Coordinatore delle Regioni e delle Province Autonome e Giuseppe Salvini, per le Camere di Commercio.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Privacy Policy Cookie Policy
×