person_outline
search

Clima che cambia, viticoltura che cambia

Con vigneti sempre più a rischio di stress idrico l'irrigazione di soccorso non è più un tabù nemmeno in Piemonte. Un convegno a Ricaldone il 27 marzo.

Nel Monferrato, dove vivo, c'è un detto contadino che tradotto in italiano suona "Monferrato, o troppo asciutto o troppo bagnato". Non è mai stato così vero, e non solo per il Monferrato. Sono due i due principali fenomeni connessi al cambiamento climatico in atto: l'aumento delle temperature medie e dei picchi di calore, e l'aumento dei fenomeni meteorici estremi: piogge torrenziali, bufere di vento, ritorni di freddo primaverili. Più che la piovosità annuale è la distribuzione delle piogge a essere cambiata. Torrenziale in alcuni momenti, con fenomeni di erosione, smottamenti e allagamenti, e totalmente assente per lunghi periodi, con molte colture a rischio di stress: non più solo il mais o altre colture estive ma anche vigneti, frutteti, noccioleti, con danni non solo alla produzione ma anche alla qualità del prodotto. A rischio, in particolare, i nuovi impianti.
E' possibile rispondere a questi cambiamenti con una migliore gestione delle acque? 

E' quanto discuteremo il prossimo 27 marzo alla Cantina Tre Secoli di Ricaldone, in un convegno che Millevigne e Vignaioli Piemontesi hanno organizzato insieme a Confcooperative.

SCARICA LA LOCANDINA

PROGRAMMA

Inizio ore 9,30 

  • Saluto del presidente della Cantina Tre Secoli Paolo Triberti;
  • Maurizio Gily direttore Millevigne: introduzione e coordinamento dei lavori;
  • Federico Spanna, Regione Piemonte, Settore Fitosanitario, ufficio agrometeorologia: il rischio stress idrico nella viticoltura piemontese attuale;
  • Michele Antonio Fino: irrigazione di soccorso e DOC, inquadramento normativo;
  • Sergio Costa, Scarabelli irrigazione: irrigazione a goccia: difesa della produzione e qualità del prodotto;
  • Sara Foglino, ingegnere idraulico: approvvigionamento e stoccaggio dell’acqua in collina.
  • Michele Poggio, viticoltore: un'esperienza piemontese di impianto a goccia su vigneto.

A conclusione dei lavori, aperitivo con i vini della Cantina Tre Secoli

La partecipazione è libera.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

×