person_outline
search

MILLEVIGNE N° 4 2016

  • ASFO: le Associazioni Fondiarie

    Una nuova risposta all’abbandono del territorio, anche contro la Flavescenza dorata. 
    La Regione Piemonte potrebbe essere la prima in Italia a istituire una legge che, sulla base dell’esempio francese, riconosce e tutela le Associazioni Fondiarie tra proprietari di fondi per il recupero produttivo di terreni abbandonati.

  • Conoscete la S.I.V.E.?

    La Società Italiana di Viticoltura ed Enologia, strumento di aggiornamento tecnico e scambio di informazioni.

  • Degustare per le Guide

    Nota della redazione: le “guide” per i produttori sono sempre motivo di discussioni e polemiche, di orgoglio sventolato oppure di orgoglio ferito… Abbiamo chiesto a Mauro un breve racconto “dal di dentro”.

  • Dematerializzazione registri vitivinicoli

    Nel 2017 la nuova disciplina entra in vigore. 
    Il primo gennaio 2017 è ormai molto vicino per tutti ma il grado di preparazione dei produttori è molto variabile. Le grandi aziende, che da tempo hanno informatizzato la contabilità di magazzino, sembrano essere ben attrezzate visto che si tratta, in estrema sintesi, di mandare al SIAN, mediante web service, i dati che abitualmente venivano inviati a una stampante che scriveva su un tabulato ufficiale e bollato.

  • EIMA 2016, premi per l’innovazione

    Dal 1986 FederUnacoma promuove in occasione di EIMA, esposizione internazionale di macchine agricole, un concorso per premiare e valorizzare i prodotti innovativi proposti dall’industria di settore a servizio di attività agricole e di gardening all’avanguardia in termini di qualità produttiva, di sicurezza e di sostenibilità ambientale. Il “Premio blu” si riferisce, in particolare, a quest’ultimo aspetto.

  • Esca e malattie del legno

    Recrudescenza nell’estate 2016. Qualche speranza dalla dendrochirurgia?
    In molte zone d’Italia l’annata trascorsa sarà ricordata come annus horribilis per le manifestazioni dei sintomi tipici del Mal dell’Esca. 

  • Fertilizzazione, focus sul fosforo

    Concimazione minerale sempre più modulata sulle esigenze effettive della pianta.

    La ricerche condotte negli ultimi venti anni riguardanti la fisiologia della vite, il funzionamento dell’apparato radicale, il ruolo e l’assorbimento degli elementi nutritivi, la correlazione tra lo stato nutrizionale della pianta e i risultati qualitativi e quantitativi conseguibili,

  • Il prezioso sale

    Sostanza divina particolarmente gradita agli dei, chiamato un tempo “oro bianco”, il sale serba alcune singolarità sin dai tempi più remoti. Usato per conservare alimenti (salagione) e conosciuto sin dal Neolitico (10.000 anni a.C.), il sale ha avuto uno sviluppo impetuoso con le prime grandi civiltà sedentarie: cinese, sumerica, babilonese, quella della valle dell’Indo e quella egiziana (si parla di un arco di tempo che va dal 6000 al 3000 a.C.), da quest’ultima adoperato anche per imbalsamare corpi umani ed animali.

  • Il vino si sposa con l’arte?

    La Cantina di Soave Official Wine Partner di ArtVerona 2016, fiera internazionale di arte moderna e contemporane.
    Per tre giorni, nello scorso ottobre, a Veronafiere, è andata in scena ArtVerona / Art Project Fair. La fiera d’arte moderna e contemporanea giunta quest’anno alla 12a edizione, con 22.000 visitatori e 1150 artisti partecipanti, è ormai accreditata tra le principali manifestazioni di settore. 

  • Imbottigliamento: l’ultimo miglio nella gestione dell’ossigeno

    Lo abbiamo gestito fino dalle fasi prefermentative, dosato al momento giusto nel corso della fermentazione e somministrato in microdosi in maturazione, l’ossigeno ha accompagnato, nel bene e nel male, tutto il percorso evolutivo dall’uva al vino finito.

  • Toscana, la storia fa la differenza

    A colloquio con lo storico e accademico Zeffiro Ciuffoletti.
    Il bando di Cosimo III de’ Medici, di cui si festeggia quest’anno il trecentesimo anniversario, costituisce il primo esempio di delimitazione di una zona d’origine dei vini in Italia, anzi, nel mondo, e trae origine da una lunga serie d’esperienze commerciali che avevano ormai consolidato il valore qualitativo dei prodotti enologici di quei territori. Nello stesso periodo storico, in ambito europeo, si gettano le fondamenta per la nascita di denominazioni destinate a posizionarsi ai vertici dell’enologia mondiale quali Porto e Tokaji.

  • Un buon recupero

    Gli atomizzatori a recupero si stanno diffondendo negli ultimi anni, vista la sempre maggiore attenzione ambientale. Vediamo come funzionano.

  • Vino “naturale”: tra natura e cultura

    Il vino naturale – quel misterioso oggetto di cui si discute sempre tanto (troppo) online, e quasi sempre con gli stessi argomenti – avrà un suo disciplinare dal 2017.

  • Vino e Millennial

    Abitudini e consumi di una categoria sempre più esperta e con un budget di spesa in crescita.
    Secondo gli ultimi dati diffusi dal Wine Market Council, i Millennial, giovani nati tra il 1983 e il 2001, non solo nel consumo di vino hanno sorpassato i genitori, i baby boomers, ma spendono addirittura di più sviluppando una cultura enoica molto più approfondita delle categorie più mature.

  • Vivaismo, stato dell’arte

    Congresso del M.I.V.A. a Rimini 
    Nello scorso ottobre si è tenuto, a Rimini, il 43° Congresso della M.I.V.A., Moltiplicatori Italiani Viticoli Associati, associazione nazionale che rappresenta il vivaismo viticolo.

Privacy Policy Cookie Policy
×