Menu

Vigneto Italia - PDF

Vigneto Italia: cosa succede nel paese del vino.

Questo lavoro a firma di Gianfranco Tempesta, Monica Fiorilo e Matteo Marenghi, pubblicato da Wine Pass srl, editore di Millevigne, si propone sia come preziosa raccolta di dati sul sistema vitivinicolo italiano, sia come chiave interpretativa dei trend di sviluppo attuali e proiezione sugli scenari futuri.  
Lo studio si basa sui dati Istat che a cadenza decennale rilevano l’intero universo delle superfici vitate italiane. La foto scattata vede un vigneto che continua nella riduzione delle superfici, qualificando le produzioni. Si conferma la tesi che, nel nostro paese, il futuro è dei distretti del vino, ovvero dei territori che hanno saputo creare un “sistema” e che possiedono un’immagine enologica ben definita. Schematicamente ci sono in Italia due modelli viticoli: quello collinare, in asciutto e con volumi di raccolta inferiori a 10 t/ha, in zone vocate che producono eccellenze enologiche, non sempre adeguatamente valorizzate, e il modello commodity, in pianura, con produzioni di 20 t/ha ed oltre, che utilizza apporti idrici, nutrizionali e fitosanitari rilevanti. Entrambi competono sul mercato con strategie, fortune e prospettive alquanto differenziate. Un’espressione efficace di forza o debolezza del sistema vitivinicolo di riferimento è sintetizzata nei valori fondiari delle diverse aree vitate.
Il rinnovo annuo dei vigneti è inferiore alla quota fisiologica, e determina una costante riduzione di superfici. La scommessa è capire quali zone sfuggiranno al declino, e quali no. Questa lettura può accendere una luce in questa direzione.
 

Se sei un abbonato puoi scaricare il PDF qui sotto
Se sei un abbonato e vuoi ricevere la pubblicazione cartacea puoi ordinarla qui  (€ 3)
Se non sei abbonato e desideri ricevere la copia cartacea clicca qui (€ 10 + 3)
Se non sei abbonato e desideri acquistare il PDF della pubblicazione clicca "aggiungi" (€ 8) 

Listino: € 10
Editore: Wine Pass s.r.l.
Pagine: 66
Lingua: Italiano
Formato: PDF

 

__________________________________________________________________________________