Menu

Viva porthos

Il numero 37 di Porthos sarà l'ultimo, lo annuncia Sandro Sangiorgi dal sito www.porthos.it. Mi dispiace perchè la rivista ha dato molto a molti, ed io mi sento tra quelli. A volte l'ho trovata un po' "spessa": ma se confronto una pagina qualunque di Porthos con il livello medio di ciò che si scrive sul vino in Italia mi sembra di vedere la terra da Marte. Il fatto che l'avventura di Porthos rivista abbia un inizio e una fine forse però non è un male perchè ne fa una specie di caso letterario, come un'opera compiuta e sicuramente da collezione. 
Anche se Sandro scrive che la scelta non è dettata da difficoltà economiche, la chiusura dell'unica rivista che parla di vino senza pubblicità, nè esplicita nè occulta, fa riflettere sui limiti del mercato editoriale nel nostro settore, e non solo nel nostro settore. La teoria dice che il giornalista dovrebbe avere un solo padrone, il lettore. Ma il lettore quanto è disposto a pagare la libertà, la sua e quella di chi scrive?   
Rimane comunque il sito www.porthos.it , i libri (soprattutto "L'invenzione della gioia") e di certo rivedremo, o risentiremo (in radio?), Sandro Sangiorgi protagonista di nuove iniziative in cui potrà dispensare generosamente la sua straordinaria cultura del vino. 
Personalmente penso di aver scritto per Porhos alcuni dei miei articoli migliori (con uno in particolare, quello sui vini "naturali", mi sono fatto un po' di amici e un numero forse maggiore di nemici), ma altri (non solo Sandro, questo è implicito) hanno fatto sicuramente meglio di me. E' stata fatica, per vari motivi, ma sono contento di averla fatta. Viva Porthos!

Commenti  

 
#1 guido 2013-08-22 11:46
viva porthos
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

__________________________________________________________________________________